Agriturismo vicino Taormina


EVENTI 2014

Giardini Naxos e dintorni 
( 5 Km dalla struttura)

 Spiaggia di Giardini Naxos                                                 

Prima colonia greca in Sicilia, possiede un'ampia zona archeologica con annesso il relativo museo.
Pochi paesaggi assommano le tipiche bellezze di Sicilia come Giardini Naxos, culla di antiche civiltà mediterranee e stazione turistica d'avanguardia nel panorama ricettivo del meridione d'Italia. Fondata nel 735 A.C. da un gruppo di coloni che sbarcano a Capo Schisò e fondano la prima colonia greca di Sicilia che viene chiamata Naxos, come l'omonima isola del mare Egeo. Gli arabi introducono la coltivazione degli agrumi e lasciano tracce della loro presenza in alcuni toponimi quali Schisò, che deriva da Al Qusûs (Torace) e Alcantara che ha origine da Al Quantarah (il ponte); il vecchio attraversamento doveva essere un opera così mirabile per quel tempo da dare il nome al corso d'acqua. Il nome Giardini Naxos deriva quindi dal siciliano Giardini, che significa agrumeti, mentre Naxos si riferisce alla prima colonia greca qui fondata.

 Da visitare: la chiesa di Santa Maria Raccomandata, il Castello di Schisò, il Museo di Naxos, e le Gole dell'Alcantara (vedi Scheda).

Spiagge

Le spiagge (di sabbia) più vicine al Residence sono due :

  - La spiaggia di Recanati dotata di stabilimenti balneari ed acquascivoli, nei quali si possono praticare diverse attività: noleggio di moto d'acqua, sci nautico, paracadute ascensionale, immersioni .
Qui si trovano ristoranti , spiaggia libera, oltre che un ampio parcheggio.
Da questa spiaggia partono le imbarcazioni dei pescatori per le escursioni verso l'Isola Bella e la sua Grotta Azzurra.

  - La spiaggia di Giardini Naxos, dotata di spiaggia libera, stabilimenti balneari, bar e ristoranti.

 A pochi chilometri da Giardini possiamo trovare :
- La Baia di Mazzarò, caratteristica ed esclusiva destinazione balneare, nota per il suo prestigioso patrimonio culturale e la gastronomia a base di pesce freschissimo.
- L'Isola Bella (Vedi scheda).
- La Baia di Spisone, parte della storia e del mito di Taormina.
- La Baia di Capo Sant'Alessio.
Più a sud, un paesaggio suggestivo vi aspetta a Letojanni, piccolo villaggio di pescatori che al mare ha dedicato una festa: ogni estate, ad Agosto, sette carri siciliani trainati da grossi cavalli bardati con altissimi pennacchi, percorrono le vie del paese fino al mare dove, verso sera, una tonnara accoglie la statua di San Giuseppe per poi prendere il largo. Al passaggio delle barche lungo la costa, le luci del paese vengono spente, per essere riaccese solo dopo che la processione si sia allontanata dirigendosi verso il vicino paese di Sant'Alessio. A coronare il tutto, uno spettacolo di fuochi acquatici, le cosiddette "Paperelle", che si tuffano in mare per poi esplodere con scintille, stelle e colori spettacolari


Isola Bella
( 8 km dalla struttura)

"Null'altro che un paesaggio", dice Maupassant, "ma un paesaggio in cui si trova tutto ciò che sulla terra sembra fatto per sedurre gli occhi, lo spirito e l'immaginazione". Altre parole non avrebbero potuto descrivere meglio la sensazione che si prova giunti all'Isola Bella, riserva naturale e "Perla dello Ionio". Si tratta di uno scorcio di natura incontaminato, incastonato tra il mare e la terra ferma e collegato a quest'ultima da una sottile lingua di sabbia, la cui forma viene continuamente modellata dalle correnti e dalle maree. Ricca di fauna, esemplari floristici unici al mondo, fondali marini che custodiscono preziosi relitti di navi e reperti archeologici. La riserva è fruibile tutto l'anno, grazie al dolce clima mediterraneo che consente piacevoli soste al sole da Febbraio fino a Novembre. Da non perdere le escursioni in barca alle grotte marine del capo S. Andrea organizzate proprio dai barcaioli dell'Isola Bella. Consigliabile la visita all'interno dell'Isola: telefonando ai numeri che appaiono nel cartello esposto sul cancello innanzi all'isola, per prenotarne la visita guidata. La spiaggia è dotata di stabilimenti balneari (oltre che di spiaggia libera), bar, ristoranti e, per gli  amanti delle immersioni di un  Diving Center.


Taormina
(10 Km dalla struttura)

Nota località turistica, magicamente protesa verso lo Ionio da un terrazzo che poggia su ripide pareti verticali e che interrompe gli aspri rilievi che strapiombano sul mare e formano i promontori di Taormina, S.Andrea, Castelluccio e dell'Isola Bella. Famosa per il suo grande scenario di bellezze naturali, conserva un considerevole patrimonio storico artistico che annovera, tra l'altro, il grande Teatro greco - romano, le Terme, il Castello medievale, la Cattedrale, numerose chiese ed altrettanti palazzi nobiliari. Da visitare anche la stazione ferroviaria, nella quale Roberto Benigni ha ambientato e parzialmente girato il "Piccolo Diavolo". Moltissime e di prestigio le manifestazioni che vi hanno luogo durante l'estate.


Le Gole dell'Alcantara
(10 Km dalla struttura)

Si tratta di uno dei fenomeni naturali più straordinari dell'intera Sicilia: orrida e selvaggia, la gola larga pochi metri, profonda oltre 20 è solcata dalle acque del Fiume Alcantara che scorre attraverso due magnifiche pareti di prismi basaltici variamente modellati. Di grande suggestione è la facile risalita di un tratto di circa 150 metri, in uno dei segmenti più belli delll'intero complesso. Le Gole, situate nel territorio del comune di Motta Camastra, sono veri e propri canyon di lava basaltica, formatosi in seguito a varie eruzioni da parte dei vari crateri periferici dell'Etna e modellati dall'azione erosiva dello scorrere del corso d'acqua nei millenni. Alcune migliaia di anni fa, in epoca preistorica, il fiume Alcantara non c'era, al suo posto scorreva un altro corso d'acqua. Questo fiume "pre-alcantarino" accolse la lava dei crateri eccentrici dell'Etna. Il magma, di tipo basaltico, era assai fluido, si incanalò facilmente nel letto del fiume e rapidamente giunse al mare. La lava che si immergeva nell'acqua dell'antico fiume si raffreddava repentinamente. Ciò produsse una particolare manifestazione litologica: i colonnari basaltici, la cui forma a prisma è dovuto al rapido raffreddamento della lava vulcanica. Per visitare le Gole è consigliabile equipaggiarsi di stivaloni che si possono noleggiare in loco per proteggersi dalle acque gelide. Il sito è dotato di ampio parcheggio, bar, ristorante e modernissimi ascensori che portano sul greto del fiume proprio all'ingresso delle gole. In alternativa si può accedere alle gole anche attraverso un ingresso comunale (gratuito).


Isole Eolie  (Aeolian Islands)

   

Sperdute e allineate nell'azzurra trasparenza del tirreno le Isole Eolie offrono al turista autentiche oasi del silenzio e acque limpidissime. Il fascino di questo arcipelago è nella natura selvaggia e pittoresca. Queste sette isole, tutte di natura vulcanica, sono caratterizzate da crateri spenti, ad eccezione di Stromboli che presenta vari crateri in costante attività; la Sciara del fuoco, nella notte, è uno spettacolo di grande suggestione.
Attrattive: a Vulcano l'acqua è particolarmente calda, inoltre potrete usufruire dei fanghi. A Lipari potrete osservare i particolari paesaggi formati dalle scorie biancastre delle cave di pomice. Consigliate le escursioni in barca organizzate dai pescatori locali.



Le 10 cose da vedere e fare

  1. Visitare il Teatro Greco
  2. Piazza della Cattedrale
  3. Villa comunale
  4. Porta Messina
  5. Palazzo Corvaja
  6. Bagno all'Isola Bella
  7. Le Naumachie
  8. Il teatro Odeon
  9. Castello di Castelmola
  10. Chiesa di San Pancrazio